Tokyo express

Ciao Amici! Oggi vi parlo di un altro libro che ho recentemente letto e apprezzato tanto: Tokyo Express di Seicho Mateumoto, un giallo di 200 pagine, intrigante e veloce da leggere.

Ci troviamo a Tokyo, in una bella spiaggia dove una mattina due giovani vengono trovati morti, le autopsie rivelano che si sarebbero suicidati con il cianuro. La polizia arichivia il caso come suicidio d’amore ma l’intraprendente giovane commissario Mihara Kiichi, non si arrende e vuole provare che si tratta di duplice omicidio in quanto pare che nessuno sapesse che i due si conoscessero.

Ci si trova così immersi nell’andirivieni di treni da una stazione all’altra per scoprire che nulla è come sembra… anzi!

Ho apprezzato molto questo libro, scrittura scorrevole e capace di tenermi attaccata dalla prima pagina fino all’ultima con un finale per nulla scontato.

734D764F-4A58-4EC6-8101-9A7054958FA9

Consigliatissimo

Sara

 

 

Annunci

Le ragazze elettriche

Ciao amici!

Scusate la prolungata assenza ma in questo periodo mi sono voluta prendere un po’ di vacanze per rilassarmi e staccare la spina, ma eccomi qui! Pronta per raccontarvi la mia ultima lettura estiva: Le ragazze elettriche di Naomi Alderman.

Ci troviamo nel 2018 e le ragazzine di 14/15 anni scoprono di avere una “matassa” ovvero un muscolo vicino alla clavicola in grado di generare energia elettrica che possono espellere tramite le mani. Questa energia può essere di diversa intensità, provocare un leggero fastidio fino ad arrivare a provocare dolori lancinanti, danni permanenti e la morte.

Il romanzo segue la storia di 3 ragazze e di un ragazzo che si trovano in questo particolare momento storico che cambierà per sempre la situazione geopolitica e la storia stessa. La prima ragazza, Jen, è la figlia della sindaca di una città americana in ascesa, la seconda Allie, è un’orfana affidata ad una casa famiglia dove subisce violenze di ogni tipo e che si procalama Madre Eve, la messia di una nuova religione, Roxy, figlia di una famiglia mafiosa londinese, potente e invocabile e infine,  l’unico ragazzo che sogna di diventare reporter e diviene portavoce con le sue immagini dei cambiamenti in atto.

Si scopre presto che le ragazzine riescono a far emergere la matassa anche nelle donne più grandi e ben presto tutte le donne del pianeta sono in grado di utilizzare l’energia terrorizzando gli uomini e vendicandosi con coloro che le avevano maltrattate. Inaspettatamente la violenza delle donne sugli uomini dilaga a tal punto da obbligarli ad avere una tutrice in grado di garantire che siano brave persone, da non poter uscire solo, non poter guidare una macchina o essere titolari di aziende.

Un nuovo stato viene creato seguendo le direttive di Madre Eve, la portavoce della Madre che porterà ad una guerra globale tra di esso, l’America, l’Arabia Saudita e la Moldavia a colpi di armi nucleari che porteranno ad un annullamento della civiltà.

Il finale è epico e fa molto riflettere su come, ribaltando la situazione ed essendo le donne in posizione superiore e gli uomini in quella inferiore, risaltino le ingiustizie e le barbarie perpetrate.

ragazze-elettriche-d525

Cosnigliatissimo.

E voi l’avete letto? Che ne pensate ? Fatemi sapere (:

ps io l’ho letto in formato eBook, mi sto trovando bene con questa tecnologia anche se avevo dubbi all’inizio. Voi come leggere i libri di solito? Cartaceo o digitale ?

Sara

Penny Dreadful

Penny Dreadful un intreccio di personaggi della letteratura horror come Victor Frankenstein, il Licantropo, Dorian Gray e il Conte Dracula, i quali sono alle prese con la loro alienazione mostruosa nella Londra vittoriana. Tra i protagonisti i bellissimi Eva Green, Josh Hartnett e Reeve Carney, accanto ad attori inglesi di grande esperienza come Tmothy Dalton e Helen McCrory. Grazie al successo di pubblico e anche di critica ottenuto abbiamo avuto tutte le stagioni in poco tempo.

256d1xl

Diario di bordo, anno 1891, data 22 settembre.

L’esibizionista americano Ethan Chandler si ritrova a Londra per uno spettacolo, durante il quale dimostra una grande abilità nell’uso delle armi da fuoco. Per questo motivo, l’ambigua Vanessa Ives assume l’uomo per un lavoro notturno. La donna è coinvolta insieme a Sir Malcolm Murray in eventi occulti: i due danno la caccia ad una strana creatura che ha rapito la figlia dell’uomo, Mina Murray.

Penny-Dreadful-Official-Full-Trailer

Lui sorpreso dalla brutalità del soprannaturale e non sa se continuare le ricerche con Vanessa e Malcolm. Quest’ultimo è interessato a scoprire la natura di questi esseri e contatta dunque il dottor Victor Frankenstein, il quale desidera portare in vita un cadavere.

penny-dreadful-3

Victor, infatti, ha segretamente generato Proteo, una creatura umana dalla mente infantile. Il dottore gli fa da padre, ma il suo bambino viene ucciso dalla Creatura, ovvero il suo “primogenito”. Quest’ultimo, abbandonato da Victor alla nascita, conosce prevalentemente rabbia e odio. Intenzionato a tormentare Victor affinché egli gli crei una “compagna”, l’essere trova lavoro al piccolo teatro londinese Grand Guignol.

Penny-Dreadful-3 (1)

Nel frattempo Ethan conosce la prostituta Brona, che alloggia in una locanda al porto. I due diventano amici e poi amanti, ma Ethan scopre fin subito che la donna è malata di tubercolosi. Brona entra in contatto con Dorian Gray, il quale provoca nelle persone strane reazioni psicosessuali. Dopo un litigio a teatro, Ethan abbandona Brona e si reca da Dorian, il quale offre all’uomo dell’assenzio, ricevendo poco dopo le sue attenzioni…

Ethan-and-Brona-penny-dreadful

Show da seguire a tutti i costi. Non capita tutti i giorni di vedere nella stessa serie creature come Dracula, Victor Frankenstein, L’Uomo Lupo e Dorian Gray interagire, allearsi o semplicemente battersi l’uno contro l’altro. Chi pensa che la pluralità di mostri impedisca di dare la giusta attenzione ai singoli personaggi deve sapere che Penny Dreadful incastra le varie storyline dando corpo e unicità alla trama principale.

Dimenticate le banalità, perché in Penny Dreadful il male trionfa nelle sensuali ed eterne forme di Dorian Gray e nelle folli manie di onnipotenza del moderno Prometeo di Mary Shelley; una sorta di Avengers a tinte horror della storia della televisione.

Penny-dreadful-cover-recensione

Nana Rossa

The Alienist

Serie Netflix tratto dal libro di Caleb Carr, è una serie ambientata nella New York di fine XIX secolo. Thriller dai contorni vagamente horror, è una serie lenta a partire e molto lunga ma che una volta finita ne uscirete soddisfatti.

the-alienist

Già dall’inizio della serie veniamo trasportati nel vivo della storia: una goccia di sangue cade da un cadavere su un ponte e finisce sul viso di un poliziotto, che col suo sfollagente battuto sui pilastri di ferro dà il via al tam tam in città mettendo le forze dell’ordine in allarme. Un ragazzino vestito da donna è stato ucciso. Lo hanno smembrato, privato degli occhi ed una mano gli è stata amputata. Questo delitto porta con sé tutto il carico di pazzia del degenerato che si è macchiato di questo orrendo atto.

Una delle tanti forti scene che mi hanno portato a chiudere gli occhi per tipo metà serie, ma questo solo perchè la vista di certe cose mi da il senso di nausea.

80149395-lalienista-netflix-1_825x464

Per cercare di svelare l’identità del killer, si costituisce una task force ante-litteram che mette in campo tutte le primordiali teorie di psicopatologia criminale e criminologia forense per dare significato a ciò che senso non pare avere: i gesti efferati di un folle.

15256256530229-FB_Alienista.jpg

Laszlo Kreisler, un dottore distaccato, analitico, freddo, che ha interesse per coloro i quali il mondo reputa essere alienati dalla realtà e dalla loro natura. John Moore, il braccio destro di Kreizler, la cui figura controbilancia con cuore e animo la condotta del dottore. Sara Howard, la segretaria del capo della polizia di New York, unica donna all’epoca a ricoprire una mansione tanto importante all’interno delle forze dell’ordine. Discriminata, molestata e sminuita sul posto di lavoro, costretta subire abusi di potere e a farsi largo in un mondo per lo più sessista che non ha rispetto né considerazione per le donne, aiuta i due e il resto del gruppo ad ottenere tutte le informazioni a disposizione della polizia.

La storia non presenta eclatanti colpi di scena, infatti la sua struttura è quella propria di una qualsiasi storia di investigazioni: omicidio, indagini, identificazione colpevole.

Una scena tratta da L'Alienista

Il gruppo investigativo che — probabilmente loro malgrado — si viene a formare non è esente da attriti. Ogni personaggio ha la propria storia e vari aspetti della vicenda vanno ad intrecciarsi, talora a cozzare con il vissuto di ognuno di essi. Eccetto che nel penultimo episodio le trame secondarie non prendono mai il sopravvento della scena, sono tutte delicatamente inserite e servono semmai a dare profondità ai caratteri, che diversamente correrebbero il rischio di ricalcare unicamente stereotipi dell’epoca.

La serie ci mostra anche lo squallore e le misere condizioni di vita degli immigrati indigenti, sulla corruzione dilagante tra le forze dell’ordine che erano persino disposte a chiudere un occhio sui locali che facevano “lavorare” ragazzini nella prostituzione, esponendoli a qualsiasi genere di pericolo e mettendoli alla mercè di pedofili, su come le più alte classi sociali muovessero le fila persino dei tutori della legge.

Una scena tratta da L'Alienista

La trama, per quanto non abbia particolari guizzi creativi, getta fumo negli occhi con sapienza, come qualsiasi storia del genere dovrebbe, e tiene salda fino alla sua naturale conclusione. Ll’episodio conclusivo ci porta a capire chi è davvero l’artecife di tutto ma non ci spiega il perchè di tutto questo (motivo per cui io mi sono arrabbiata tantissimo!)

SHAZAM!

Mentre scuriosavo nei vari trailer di film in uscita sono inciampata su “Shazam” film della DC dove il protagonista un ragazzino di 14 anni(?) Diventa un supereroe.

Troviamo anche uno dei miei attori perfetti ovvero Zachary Levi,

conosciuto nella serie TV “Chuck” dove interpreta un nerd un po’ sfigato che dice Ra una super spia.

Ecco a voi il trailer e buona visione!

Trailer di Shazam

Nana Rossa

L’Attacco dei Giganti – Una serie da non perdere

Oggi vi voglio parlare di una serie anime che non solo mi è piaciuta un sacco, ma ci ho anche lasciato il cuore alla fine della seconda stagione. Non è una storia d’amore anzi una storia davvero cruda e violenta. Ho iniziato a vedere i cosplay di questa serie un anno fa circa, e da allora ho sempre pensato ma chissà chi sono e cosa significa. Beh ora lo so. Loro erano dei soldati e dei fieri combattenti di… L’ATTACCO DEI GIGANTI!

Risultati immagini per attacco dei giganti

L’attacco dei giganti, ovvero  Shingeki no kyojin per chi ama le cose Originali,  nasce come manga dark fantasy post apocalittico scritto e disegnato da Hajime Isayama. Da noi in Italia il manga arriva nel Marzo del 2012 editata da Planet Manga della Panini Comics. Ovviamente dal manga è stato tratto, anche grazie a Wit Studio in collaborazione con Production I.G, diretto da Tetsurō Araki (conosciuto dalle folle anche per il suo lavoro precedente Death note). Sono andate online 2 serie tv dal 2013 al 2017 con i film cinematografici riassuntivi ed è prevista una terza stagione invece per la primavera (rumors) del 2018.  Vi voglio solo dire che ha ottenuto da subito un successo strepitoso e infatti è stato uno dei manga che ha ottenuto una nomination per il premio Manga Manga Taishō nel 2011, ha vinto il Premio Kodansha per i manga nella categoria miglior manga per ragazzied è stato nominato alla sedicesima e alla diciottesima edizione del Premio culturale Osamu Tezuka.

L-attacco-dei-giganti-volume-22-variant-cover-by-Marco-Checchetto

La storia è ambientato in un medioevo post apocalittico, in una zona del mondo imprecisato, (sembrerebbe nord Europa ma non è chiarissimo). Sono stati eretti tre cerchie di mura alte 50m che dividono gli umani dai giganti. Le cerchie hanno nomi femminili e sono Wall Marie (esterno), Wall Rose (intermedio) e il Wall Sina (interno). Più ci si dirige all’interno e più la sicurezza e le condizioni di vita sono migliori anche a seconda dello status (nel Wall Sina vivevamo soltanto i benestanti).

Immagine correlata

All’interno di queste mura facciamo la conoscenza dei nostri protagonisti. Eren è un ragazzino che vive con la sua famiglia e Mikasa nelle mura più esterne della città, osservando con ammirazione i soldati del Corpo di Ricognizione che periodicamente esplorano i territori limitrofi con scarso successo. Qui gli umani vivevano da c.a cent’anni in pace e armonia,  quando all’improvviso  compare un gigante dalle dimensioni mai viste che abbatte le mura delle città permettendo l’incursione di un’orda di giganti. Ed è qui, in questo preciso istante che Eren vede con i suoi occhi la ferocia e la distruzione portata dai Giganti e, dopo aver  assistito alla tragica morte della madre,  giura di vendicarsi  di quelle abominevoli creature a qualunque costo.

 

Risultati immagini per attacco dei giganti recensioni

Entra così nell’esercito e inizia così la sua battaglia contro i Giganti. Da questo momento in poi la storia dei nostri eroi inizierà come un fiume in piena tra azione e storie di umanità che mi hanno portato ad amare questa saga. Non ho mai letto i manga ma so che essendo loro più avanti con la storia vi potranno dare anche emozioni più forti.

Voglio concludere qui l’articolo non solo perché se continuassi vi farei uno spoiler dopo l’altro ma perchè spero che leggendo questo articolo possa insinuarsi in voi un pò di curiosità… Sappiate che succederanno molte cose alcune pazzesche!

l-attacco-dei-giganti-stagione-3-annunciato-simulcast-vvvvid-v3-337415-1280x720

Nana Rossa

DEVILMAN CRYBABY

Dopo una lunga assenza ritorno con una serie … rullo di tamburi … Netflix! Oggi vi voglio parlare di Devilman Craybaby un adattamento del manga di Go Nagal Devilman. distribuita in anteprima mondiale nel gennaio 2018 e io, giustamente, l’ho vista adesso dopo 6 mesi dall’uscita.

devilmancrybaby

L’anime ci racconta la storia di Akira Fudo, un ragazzo timido e insicuro che tuttavia nasconde una grande bontà d’animo, abbandonato dai genitori e ospitato dalla famiglia di Miki Makimura, una ragazza popolare di cui il protagonista è profondamente innamorato. La  sua vita cambierà totalmente quando, in balia di un gruppo di bulli, viene salvato da Ryo Asuka,

a2434774c933614f030f22412d08b1c88de86ad8

un suo vecchio amico di infanzia che lo tirerà fuori dai guai e lo introdurrà alle sue ricerche, ovvero dell’esistenza dei demoni (creature ancestrali che popolano la Terra da ben prima che si sviluppasse l’umanità). Ryo ha bisogno dell’aiuto di Akira per scoprire le origini e le motivazioni dei mostri, ragion per cui spinge il suo amico a partecipare a un Sabba – una messa satanica – durante la quale la vista del sangue risveglia un antico e potentissimo demone, Amon, che possiede il corpo di Akira trasformandolo in una orrenda e forzuta creatura antropomorfa. A differenza delle altre diavolerie, tuttavia, il buon cuore di Akira gli permetterà di conservare la sua umanità anche quando è trasformato, ragion per cui la personalità di Amon risulterà soffocata da quella del protagonista, il quale inizierà a farsi chiamare – appunto – Devilman

devilman-crybaby-primo-sguardo-alla-nuova-serie-anime-prodotta-netflix-36713

Devilman Crybaby risulta, a quanto dicono perchè non ho mai visto l’orinale, una buona trasposizione dell’opera originale. L’anime diretto da Maasaka Yuasa  ci presenta un Devilman al passo coi tempi, la cui storia viene trasposta ai giorni nostri calandoci in una realtà fatta di tecnologia, cultura pop, internet, social media e la disinibizione tipica della modernità, fatta di droga e festini trasgressivi, pettegolezzi e perdizioni, il tutto intriso in una fortissima dimensione erotica.  Nel corso dei dieci episodi che compongono l’anime insomma capiamo che solo un uomo-demone nato dalla fusione tra Akira e Amon potrà generare quell’essere con sensibilità tale da poter combattere contro un’orda di terribili nemici.

3342486-01_devilman

Azione, colpi di sccena, lacrime di tristezza e amore ci portano ad appezzare questo anime, io ve lo consiglio perchè non è solo bello ma, almeno a me, mi ha portato a pensare come sarebbe il mondo se ci fossero più persone come Akira che mettono il benessere degi altri davanti al suo.

Vi lascio il link del trailer così che possiate avere un’idea di cosa vi aspetta premendo il tasto play.

netflix-ha-diffuso-in-rete-le-prime-immagini-ufficiali-di-devilman-crybaby-01