Tap Tap Fish

Oggi parliamo di un gioco rilassante dalla grafica curata e tranquillizzante. Sto parlando di Tap Tap Fish, disponibile per Android e iOS gratuitamente.

980x

Vi trovate negli abissi, siete una simpatica e felice roccia su cui, col passare del tempo, potrete far crescere coralli, stelle marine, alghe e farci vivere tanti pesci colorati. Basterà fare tap tap col vostro dito sullo schermo per raccogliere punti vitali. da usare per creare nuove forme di vita su di voi.

576x768bb

Tutto estremamente semplice e proprio da questa semplicità per nulla scontata sono scaturiti tanti premi.

snDYFlfr5GkQz4GLGipcBvlRvm8Qe0ZWnP3WxODS7KQzC6_EfvMDUeeNDHsrjzTaPIY=h900

Provare per credere!

Sara

Annunci

Neko Atsume

Stasera voglio parlarvi di un gioco disponibile sia per iOS che per Android con una grafica dolce e molto rilassante. Quindi se siete stanchi e stressati questo post fa per voi!

La logica di per sé è molto semplice: avete un bel giardinetto, dovete attirarvi più gatti possibili in modo da collezionarli nel vostro album.

nekoatsumetips_01

Per fare ciò dovete riempirlo di attrazioni quali palline, gomitoli di lana, cuscini morbidi, cibo allettante… e ogni volta che troverete un micio nuovo guadagnerete sardine argento o le rare sardine dorate. Con queste potrete andare nel negozio e acquistare materiale sempre più sofisticato.

F0ZURZKIOEKKACD.MEDIUM

Affinché i gatti arrivino, però, armatevi di pazienza e controllate ogni tanto la vostra App.

neko-atsume-tips-tricks-05_w670_h377

Trovo la grafica veramente carina e kawaii, il gioco non è per nulla impegnativo, l’ideale per staccare qualche minuto dal lavoro o dallo studio o rilassarsi prima di un evento stressante!

261f973375efa62667811f9bf012c952--neko-atsume-perler-beads-neko-atsume-cross-stitch

Ps questi sono solo alcuni dei gatti che potete trovare e anche personalizzare con cappelli e accessori vari. Ho scoperto questo gioco per caso vagando nell’App Store. Spero vi piaccia!

Sara

Blade Runner 2049

Giovedì è uscito in Italia Blade Runner 2049, e ovviamente noi non potevamo mancare!

Ecco la nostra recensione!

Trama

Ci troviamo nel 2049, in un mondo dove replicanti, ovvero vita bionica molto forte ed utilizzata per svolgere le mansioni che gli umani  non vogliono svolgere, ed esseri viventi vivono integrati in un mondo fatto di pioggia e cieli plumbei.

bladerunner2-1

L’agente K è un replicante di ultima generazione che dà la caccia ai vecchi replicanti Nexus ribelli. Uno di questi, Sapper Morton, vive da solo in una fattoria e K lo rintraccia e lo “ritira”. In seguito K riviene una scatola sepolta sotto un albero morto ai pressi dell’abitazione di Sapper che svela uno scheletro di donna che sarebbe riuscita a rimanere incinta e a dare alla luce un figlio.

Joshi, il capo di K, è sconvolta dal ritrovamento in quanto non si credeva che i Nexus fossero capaci di riprodursi, gli ordina di eliminare qualsiasi prova e di trovare e ritirare il figlio replicante, poiché la notizia potrebbe creare un’instabilità nell’ordine tra umani e replicanti.

Blade-Runner-2049-trailer-breakdown-6-700x293

Il fondatore della società, Niander Wallace, crede che i Nexus capaci di riprodursi possano essere il prossimo passo nella sua produzione e favorire l’espansione delle colonie extramondo popolate da soli androidi, quindi ordina a Luv, la sua replicante tirapiedi, di rubare i resti di Rachael dalla stazione di polizia e di pedinare K in modo da risalire al figlio replicante. K ritorna alla fattoria di Sapper e nota sull’albero morto la data 6/10/21, che coincide con la scritta su un cavallino di legno che egli nascondeva da bambino in un ricordo impiantato. K risale alla fabbrica dove si svolge questo ricordo e ritrova il giocattolo dove lo aveva nascosto da bambino, dimostrando che l’impianto potrebbe essere un ricordo vero del suo passato.

blade2

Quando K controlla le nascite dell’ottobre del 2021, scopre un’anomalia: Rachael ha apparentemente dato alla luce due gemelli che condividono lo stesso DNA ma con sessi diversi, e solo il maschio è sopravvissuto al parto. K si reca a incontrare la dottoressa Ana Stelline, che lavora come creatrice di ricordi innestati per i replicanti di Wallace e lo informa che è illegale innestare ai replicanti memorie vere appartenute agli umani, inducendogli a credere di essere lui stesso il figlio della Nexus morta. Dopo non avere passato un test sulla sua natura replicante, K viene sospeso da Joshi, ma spiega di avere fallito perché ha compito la missione di ritirare il bambino.

K prosegue l’indagine per conto proprio facendo analizzare il cavallino di legno e in esso vengono trovate tracce di radiazione, che lo conducono alle rovine post-apocalittiche di Las Vegas. Qui K ritrova Deckard, il quale rivela di avere alterato le date di nascita per coprire le loro tracce e fu costretto a lasciare Rachael con un gruppo di replicanti rivoluzionari per la sua sicurezza. Nel frattempo Luv uccide Joshi e rintraccia K. Nello scontro, Luv distrugge Joi, la compagna virtuale di K, lo lascia a fin di vita e rapisce Deckard. K viene soccorso dal gruppo rivoluzionario, condotto da Freysa. K scopre che il vero discepolo di Rachael e di Deckard è Stelline, in quanto solo lei poteva essere capace di impiantare quelle immagini nella sua mente. Freysa dice che Wallace non deve in alcun modo sfruttare la riproduzione dei replicanti e ordina a K di uccidere Deckard.

blade-runner-2049

Deckard viene condotto dinanzi a Wallace, il quale ipotizza che l’amore tra lui e Rachael fosse stato un esperimento del dottor Tyrell, che lei e Deckard siano stati creati l’uno per l’altra allo scopo di vedere se i suoi Nexus fossero capaci di riprodursi. Deckard rifiuta di rispondere alle domande di Wallace o di aiutarlo, anche quando gli viene offerta una copia replicante di Rachael. Luv conduce Deckard in una zona extramondo per torturarlo al fine di estorcergli informazioni. Tuttavia K li raggiunge e attacca il mezzo di Luv con il suo spinner facendogli cadere in mare, e dopo un violento combattimento, riesce ad uccidere Luv annegandola e porta in salvo Deckard.

K dice che ha inscenato la morte di Deckard per proteggerlo e lo conduce al palazzo di Stelline in modo da potersi ricongiungere con la figlia. Mentre Deckard entra per incontrare Stelline, K, rimasto ferito gravemente dallo scontro finale, si sdraia sulla scalinata della struttura e muore.

blade-runner-20491

Valutazione tecnica

Sara: Un grande Jared Leto nei panni di Wallace, peccato che appaia per poco tempo. Cast pieno di stelle, peccato però che ad arrivare al finale i personaggi rimasti in gioco fossero pochi e dunque fosse semplice capire come sarebbe andata a finire.

Mi aspettavo un film più in linea con lo storico Blade Runner, con una profondità di dialoghi molto maggiore, temo che questo 2049 non passerà alla storia tanto facilmente. Ho apprezzato gli effetti speciali e l’atmosfera cupa in perfetto stile post apocalittico.

Da 1 a 10 a questo film mi sento di dare 7.

Nanarossa: Colonne sonore da PAURA!. Il film viene raccontato attraverso pochi personaggi tra cui ryan goslin che ho trovato, oltre che bravo, anche una scelta interessante per il ruolo, cosa che non posso dire invece per chi ha doppiato Jared leto in quanto la voce che mi aspettavo era molto più profonda e anche un pò più tenebrosa (se si può esprimere questo carattere per una voce). Le scene sono state girate in modo, secondo me, che lo spettatore fosse all’interno del film. i dialoghi pochi ma buoni se volete. La trama consistenete e soprattutto inaspettata, specialmente nell’ultima parte, dove pensavo di aver capito la fine e invece niente mi ha stravolto la mia idea e dato un altro finale! L’unica cosa che un pò mi ha fatto storcere il naso è che la durata del film è stata molto più lunga e calma di quello che mi aspettavo… Speravo in molta azione in più e qualche scena con presente Jared Leto… In totale il mio voto è 8.

PaulTheLife: scenografia potente e curata con scelta dei colori con una palette cromatica ben studiata, la trama non mi ha fatto impazzire alcune cose parevano già viste e scontate. Trovo eccessiva a lunghezza, che è di 2 ore e 45 minuti.

E voi? Che ne pensate?
Fateci sapere con un commento qui sotto 🙂
Sara NanaRossa PaulTheLife

 

Emoji – Accendi le emozioni

Gene è un emoji che vive a Messaggiopoli, una città digitale all’interno del cellulare dell’adolescente Alex. I suoi genitori rappresentano l’emoji “bah” e lui dovrebbe seguire i loro passi nonostante sia in grado di rappresentare molte più espressioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo qualche incertezza viene chiamato da Smile, il primo e più importante emoji ma proprio nel suo primo giorno di lavoro, emozionato per essere stato scelto sbaglia espressione e manda in tilt il centro messaggi. Smile, convinta che Gene sia difettoso, decide di cancellarlo ma lui fugge assieme a Ghimmifive alla ricerca di Rebel, hacker che dovrebbe accompagnarlo nel cloud e salvarlo dai malvagi Bots inviati da Smile. I tre iniziano a viaggiare nei diversi mondi inseriti nel telefonino per guadagnarsi la salvezza.

Il film ricorda vagamente l’idea del film prodotto dalla Walt Disney, Ralph Spacca tutto. Per quanto riguarda il portarci a scoprire cosa si nasconde dietro al mondo del video-gaming, in questo caso quello delle emoji. Questo cartone animato, non è nulla di eclatante, in confronto al prima citato Ralph Spacca tutto (non c’erano dubbi), ma neanche da buttar via in quanto sa intrattenere e farti fare quattro risate. Ci troveremo a viaggiare tra le varie applicazione che tutti noi abbiamo sul nostro telefono cellulare. Dal gioco Candy Crush Saga all’ app per ascoltare musica in streaming Spotify. In fin dei conti film godibile da guardar senza nessuna pretesa ma solo con lo spirito di divertirsi.

53669.jpg

Guarda il trailer!

PaulTheLife

Valerian e la città dei mille pianeti

Film scritto e diretto da Luc Besson, con protagonisti Dane DeHaan e Cara Delevingne, con la speciale apparizione di  Clive Owen, Rihanna, Ethan Hawke (Protagonista del film Predestination), John Goodman (ha intrerpretato Fred Flinston) , Rutger Hauer (Il Leader dei rinnegati Nexus-6 di Blade Runner) , Kris Wu, Mathieu Kassovitz, Sam Spruell (già visto in Biancaneve e il cacciatore e la serie tv The Last Ship).

Basato sul fumetto francese Valerian (Valérian et Laureline) scritto da Pierre Christin e illustrato da Jean-Claude Mézières.

Risultati immagini per valerian

Il film è uno psichedelico viaggio intergalattico tra culture aliene (praticamente solo queste) e terre incontaminate, al fianco degli agenti speciali operativi Valerian e Laureline, incaricati di mantenere l’ordine nel vasto universo sotto le direttive del governo dei territori umani. Il film inzia con la creazione della stazione spaziale Alpha, costituita da navicelle dei vari stati terrestri prima e delle varie razze aliene dopo. Essendo poi troppo grande viene lanciata al di fuori della gravità terrestre, iniziando cosi un viaggio e diventando un vero e proprio pianeta artificiale.

Immagine correlata

Una volta finita la scena si passa subito dopo alla visione di un pianeta dalle bianche spiagge e dai mari cristallini abitato da alieni primitivi (Haban-Limaï) che vivono in armonia con la natura, ridando a essa per 3 volte all’anno una perla pescata attraverso un piccolo animaletto che una volta nutritosi di essa ne produce in grandi quantità. La civiltà e il pianeta di questi alieni viene poi attaccata da uno sciame di navicelle aliene distrutte dopo una battaglia che cadendo distruggono il pianeta. Qui entra in scena per la prima volta il nostro protagonista Valerian che sogna questo disastro ed e tra, anche se lui ancora non é cosciente, con l’anima della princessa dei primitivi…

La scena memorabile è però quella ambientata al Big Market, realizzata con un continuo cambio di punto di vista tra il reale e il “virtuale” in quanto é un mondo che si trova in un’altra dimensione, (a volte non immediato da seguire nei passaggi ma veramente ben creato e sensazionale) dove il protagonista si ritrova, dal punto di vista dello spettatore esterno, a girare senza meta in un vasto deserto.

Risultati immagini per big market valerian

 

Cambio della scena e troviamo i protagonisti a bordo della stazione Alpha per garantire la sicurezza del comandante (Clive Owen), non che porta voce della razza umana, che viene però rapito da alcuni alieni (Haban-Limaï) e portato al centro della stazione, in un’area apparentemente inaccessibile.

Immagine correlata
Haban-Limaï – in una delle Scene finali

L’Area definita dallo stesso comandante Morta, per via delle radiazioni.                                Il Maggiore Valerian parte alla ricerca degli alieni e parte un inseguimento super veloce all’interno della città, viene disperso e la partner inzia quindi la ricerca…

https://i0.wp.com/www.shaw.sg/Images/Film/LV004/m-valerianplanet.jpg
^Guarda il Trailer ^
Devo essere onesta, quando ho visto il trailer avevo un 60% di coscienza che mi diceva non è un granchè, guardalo in streaming, ma una volta uscita dal cinema devo ammettere che ne vale la pena.
Davvero.
Non solo per la trama ricca di contenuti e intrecci particolarmente interessanti ma anche per i tagli di scena e soprattutto per i colpi di scena che mi hanno dato la sensazione di rabbia, di euforia (soprattutto quano entra nel Big Market… li ci sarei voluta andare davvero!!!) e di serenità stravolta (il kaboom del pianeta degli Haban-Limaï). 
Questo film lo consiglio a coloro che amano i film di Fantascienza legati allo spazio, che in un ceerto senso vogliono evadere dalla monotonia terrestre.
Non tanto per il gusto di libertà e adrenalina che ti mette, ma anche solo per sperare che un giorno magari possa davvero succedere…
Nana Rossa

NERVE | Sei un giocatore o uno spettatore?

Thriller tratto dal romanzo omonimo della scrittrice Jeanne Ryan (pubblicato in Italia da Newton Compton), girato da due registi. Henry JoostAriel Schulman, conosciuti per film come Catfish e Paranormal Activity 3 e 4. Il film parla di un social game, che funziona tramite un’applicazione per smartphone chiamato NERVE, in cui puoi partecipare scegliendo tra due categorie:

SPETTATORE (whatcher) o GIOCATORE (player).

In base a come vuoi partecipare dovrai far delle scelte:

GIOCATORE. Ti troverai ad affrontare sfide che di norma eviteresti, perché hanno come oggetto le principali paure e aspirazioni, tutto questo documentato con il proprio smartphone. In cambio verrai premiato con somme in denaro.

Avrai da seguire tre regole:

  1. Gli ordini devono essere registrati sul telefono del giocatore.
  2. Tutti i soldi guadagnati saranno revocati se il giocatore fallirà nell’impresa o se mentirà riguardo ad un determinato ordine.
  3. Il giocatore non può parlare del gioco con le forze dell’ordine.

Il gioco si concluderà con una sfida tra i due giocatori più seguiti.

SPETTATORE. Puoi avere accesso alle informazioni personali dei giocatori tramite tutte le piattaforme social utilizzate da chi ha scelto di esserlo. Potrai vedere e scegliere quale sfida fargli affrontare ovviamente pagando.

Fareste mai un gioco che ha come scopo quello di sfidare tutti i vostri limiti?

Protagonista della vicenda è Vee (Emma Rose Roberts – American Horror Story) che frequenta l’ultimo anno di liceo, con la passione per la fotografia.
Sydney, migliore amica di Vee , diventata popolare su Nerve, si beffa della natura poco avventurosa di Vee, così spiffera a J.P. l’interesse che Vee prova per lui.
Furiosa, Vee si iscrive come giocatrice su Nerve. Il primo ordine che le viene dato, è baciare uno sconosciuto tra i commensali di un pub, per un lasso di tempo di cinque secondi. Vee sceglie Ian (Dave Franco), che stava leggendo il romanzo Gita al faro di Virginia Woolf.

Lui le rivela poi di essere anche un giocatore e gli osservatori spingono Ian a portarla in città, poiché credono che insieme formino una bella coppia e in breve tempo, diventano i giocatori più popolari di Nerve.
Gelosa del successo dell’amica nel gioco, Sydney accetta l’ordine di attraversare una scala sospesa tra due edifici. Durante lo svolgimento della prova perde il suo cellulare e così comincia ad avere paura, si tira indietro e quindi perde.

Poco dopo, Ian porta Vee alla festa di Sydney dove trova l’amica a letto con J.P. Dopo un litigio con Sydney, l’amico di Vee, Tommy, le rivela di aver guardato il profilo di Ian scoprendo che il ragazzo aveva accettato la sfida di farle litigare. Vee realizza in quel momento la pericolosità del gioco e ne parla alla polizia, anch’essa corrotta. Come punizione tutto il denaro viene prosciugato non solo dal conto bancario della ragazza, ma anche da quello della madre.

maxresdefault.jpg

Dopo essersi svegliata in un luogo abbandonato, Vee trova Ian che le confessa che lui e Ty in passato erano giocatori finché il loro amico non morì durante una sfida. Dopodiché provarono ad avvertire le autorità ma le loro famiglie persero il lavoro, i conti bancari e le loro identità vennero confiscate, facendo sì che venissero intrappolati in una terza categoria segreta del gioco: quella dei prigionieri. Ora anche Vee è prigioniera e l’unico modo per recuperare la propria identità è quello di vincere il round finale del gioco. Dopodiché Vee si incontra con Sydney e Tommy spiegandoli la situazione e organizzando un piano con loro per eliminare totalmente il gioco di “Nerve”.
Dopo essere stato appeso ad una gru per cinque secondi, nella stessa sfida che aveva ucciso il suo amico, Ian guadagna il posto in finale per proteggere Vee. Durante la finale, che si svolge in uno stadio abbandonato, a Ian e Vee viene data una rivoltella ciascuno: il primo che spara all’altro vince. Vee si rifiuta di sparare a Ian per vincere, abbandonando la finale. Ty prende il suo posto. Vee critica gli osservatori, la cui identità è nascosta dietro a delle maschere, dicendo loro di mostrare a Nerve chi siano e pertanto si rivelano. Adirati, gli osservatori votano che Ty uccida Vee e così l’uomo le spara.
Tommy (Miles Heizer – Tredici) e un’hacker da lui ingaggiato, nel frattempo, riescono a modificare il codice del gioco sicché possano visualizzare i nomi di ogni osservatore e inviano loro il seguente messaggio: «Sei complice di omicidio». Tutti i giocatori si disconnettono dal gioco, facendolo effettivamente terminare.

328387-locandina-big

Guarda il trailer!

Il film non mi ha convinto molto, l’idea del social game rimanda molto a Hunger Games senza nessun morto. L’idea di base molto carina, quasi reale per certi aspetti, che fa alquanto rabbrividire (resta a guardare senza far nulla, anziché aiutare una persona che è in stato di pericolo è diventata una realtà tangibile ormai).
Speriamo di non arrivare ai livelli del film per procurarci nuovi tipi d’interesse quotidiano.

PaulTheLife

Doctor… who?

In questo articolo vi voglio parlare di una delle mie serie preferite, che sto riniziando a guardare su #Netflix.

La serie di fantascienza ha origine in britania, ed è stata prodotta dalla BBC a partire dal 1963.

Risultati immagini per doctor who

Vi chiederete ma di cosa parla? non di un medico qualunque come E.R o Doctor house. MA DI UN FICHISSIMO SIGNORE DEL TEMPO, ovvero un alieno che grazie a una “cabina blu della polizia”visibile in inghilterra neglio anni 60′, ovvero il Tardis (macchina senziente) riesce a viaggiare per mondi a noi sconosciuti e in epoche diverse, dal passato al presente al futuro.Risultati immagini per il tardis gif

Sempre in  compagnia di assistenti, anche se molto spesso sono donne terresti, cerca puntata dopo puntata di  salvare intere civiltà e aiutare chi è in difficoltà.

Uno strumento (pseudo-)scientifico ampiamente utilizzato dal Dottore è il cacciavite sonico.

Risultati immagini per doctor who cacciavite sonico gif

Nel 2005, lo sceneggiatore Russell T Davies ripropose la serie con successo, producendola a Cardiff tramite la BBC Wales. Che poi è pervenuta fino a noi. Il programma è considerato una parte significativa della cultura popolare del Regno Unito ed è diventata una serie di culto.

Finora hanno interpretato il ruolo del Dottore Tredici attori, tra cui uno dei miei attori scozzese preferito David Tennant, che ha interpretato il 10° dottore. Il passaggio da un attore a un altro, con tutti i cambiamenti che esso porta, viene descritto nella trama come una “rigenerazione”, un processo vitale dei Signori del Tempo attraverso il quale il Dottore continua a vivere in un nuovo corpo, diverso dal precedente, ma che comporta anche un cambiamento nella personalità, mantenendo però i ricordi della “vita” precedente.

Risultati immagini per doctor who regeneration

 

Dal 2018 il personaggio sarà interpretato da Jodie Whittaker, prima donna a ricoprire il ruolo… per tutti gli amanti della serie sappiate che la serie andrà in onda la prossima primavera.Quindi noi avremo una vita ancora per poter tornare a viaggiare con loro nel Tardis…

Risultati immagini per il tardis gif