Maniac

Diciamolo, Netflix ci sa proprio fare e Maniac ci ha ripagati della lunga attesa.

maniac1

Ci troviamo in America, in un tempo non ben definito che appare un mix tra gli anni 80 ed un presente distropico, dove la statua della libertà è diversa dall’attuale e dove esiste Adbuddy, delle non meglio specificate entità che ti possono aiutare finanziariamente nei momenti di difficoltà.  Owen e Annie non si conoscono e conducono vite diverse ma accomunate dalla presenza di dolore. Owen ha un passato schizofrenico, vede messaggi che lo convincono a credersi colui che salverà il mondo e viene trattato dalla sua ricca famiglia e dai suoi fratelli come un pazzo e ricattato. Annie si ritiene responsabile della morte della sorella, avvenuta dopo una forte discussione, che non le ha mai permesso di dirle quanto tenesse in realtà a lei.

maniac2

Annie (Emma Stone) per superare il dolore diviene dipendente da un farmaco, utilizza tutti i propri risparmi per procurarselo e quando scopre che in città è in corso un esperimento proprio su questo farmaco fa carte false per entrare tra le cavie. Owen invece viene contattato perché ritenuto un soggetto interessante. I due si inontrano proprio durante questo bizzarro esperimento che li porterà ad assumere quello che dovrebbe essere il farmaco-risposta al dolore psicologico. Sullo sfondo troviamo un’equipe medica comandata da un gigantesco computer con intelligenza artificiale che registra le menti dei partecipanti durante gli esperimenti.

maniac3

Non posso continuare altrimenti cadrei in pesanti spoiler ma vi dico solo che questa serie mi è panciuta moltissimo e mi ha tenuta incollata allo schermo dall’inizio alle fine. Amo tutte le pellicole che trattano di psicologia e che hanno risvolti psicologici e qui, dall’inizio alle fine, ci si immerge nelle menti dei partecipanti, scoprendo, passo dopo passo, i loro più intimi segreti senza mai annoiarsi. Il colpo di scena per niente scontato è dietro l’angolo e il finale vi sorprenderà!

maniac4

Sara

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...