Il ritorno di Mary Poppins

Mary Poppins è tornata e non sembra invecchiata nemmeno di un giorno!

mary3

Sono passati una ventina d’anni dall’ultima volta che Mary ha fatto visita a Michael e Jane che oggi sono due adulti indaffarati nelle rispettive vite. Michael, artista per scelta, banchiere per necessità, è vedono e ha 3 figli piccoli, Jane invece è un’apprezzata sindacalista impegnata nelle lotte per la parità salariale.

Le difficoltà economiche portano Michael a trascurare i pagamenti che stimolano la banca a pignoragli la casa, a meno che non sia in grado di dimostrare di avere ereditato dal padre dell’azioni della suddetta.

mary5

La disperazione che i bambini respirano in casa porta Mary Poppins ad intervenire per portare un pò di serenità alla sua maniera.

In questo film ritroviamo tantissimi riferimenti al primo capitolo, che conta ormai 60 anni, ma sopratutto troviamo molte canzoni che lo rendono a tutti gli effetti un musical (con i pro e i contro che questo comporta).

Fare paragoni con il passato è inevitabile ma devo dirvi che questo ritorno l’ho atteso con trepidazione e non sono rimasta delusa. Ho apprezzato molto i richiami all’originale comprese le canzoni, i colori e le coreografie molto curate. Mi è sembrato di tornare bambina fatto positivo sopratutto in questo periodo natalizio.

mary2

TI PIACERÀ SE: se vuoi rivivere la magia di Mary Poppins, una vecchia amica presente sin dall’infanzia, con musiche allegre e buoni sentimenti.

DEVI EVITARLO SE: pensi che sia un remake o detesti i musical.

LA SCENA MEMORABILE: Mary vola con il suo ombrello sul Viale dei Ciliegi.

LA FRASE CULT: «Hai dimenticato come ci si sente a essere piccoli».

PERCHÉ VEDERLO: per ritornare un po’ bambini.

Anche voi non vedevate l’ora di vederlo? Le vostre aspettative sono state confermate?

Fateci sapere!

Sara

Annunci

Animali fantastici e dove trovarli 2 – i crimini di Grindelwald

Abbiamo fatto i salti mortali per evitare gli spoiler ma alla fine ce l’abbiamo fatta e siamo andati a vedere il secondo capitolo della saga di animali fantastici con tanta trepidazione e curiosità.

3BF22A2F-84EA-49F9-9FDC-8FEAA92491C4

Ci troviamo negli anni 30 e vediamo un giovane Silente interpretato magistralmente da Jude Law che ricerca l’aiuto di Newt Scamander contro Grindelwald, fuggitivo del carcere di Hazkaban.

5BFBEED5-F58E-4514-AAE2-6779A500E934.jpeg

Grindelwald ritiene che i maghi abbiamo diritto di comandare i babbani in quanto esseri inferiori e fa ampia propaganda di ciò con parole seducenti (a differenza di Voldemort, che utilizzava la violenza).

Troviamo anche Credence, orcrux che attira l’attenzione di Grindelwald in quando possiede grandi poteri esplosivi e …Nagini!

793BAD3C-6D0F-4ACB-A402-8DCA58793944

Non voglio spoilerare altro ma vi dico solo che vedrete la McGrannit da giovane ed entrerete nuovamente ad Hogwarts!

Questo secondo capitolo si distacca molto dal primo, gli animali fantastici ci sono ma in quantità davvero ridotta, al contrario troviamo tanti collegamenti con la saga di Harry Potter che ho apprezzato.

Le critiche a questo film non sono state del tutto lusinghere ma io l’ho apprezzato proprio per la presenza di una maggiore continuità con il mondo di Harry.

E voi? Lo avete visto? Vi è piaciuto? Fateci sapere!

164AB960-E408-4CD4-B30E-B63733BABEDD.jpeg

Lucca Comics & Games 2018 – Heroes

Giovedì 1 Novembre siamo andati a Lucca comics che quest’anno è incentrato sugli eroi made in Italy!

Nel caso non lo sappiate, tutta la città, per 4 giorni si trasforma completamente diventando la seconda fiera del settore più importante al mondo (la prima è quella di Tokyo) e una delle cose che ogni anno non smettono mai di farmi sorridere sono i negozi, soprattutto quelli storici, come per esempio le salumerie, che affittano per quei giorni il locale a venditori di gadget e pupazzetti.

Ma veniamo al dunque, quali padiglioni e stand c’erano? Tantissimi e rimanere delusi era impossibile:

  • Netflix
  • Bandai
  • Warner Bros
  • Kingdom Hearts
  • Japan Town
  • Tim
  • Panini
  • Banpresto
  • Anime factory
  • Jungle
  • Redbull
  • Sergio Bonelli Editore
  • Tex
  • Infinity
  • The Walking Dead
  • Tech Princess
  • Nvidia
  • Esp
  • Euronics
  • Hasbro
  • Rebel Region
  • The bit district
  • Spiderman
  • Nintendo
  • Esl
  • Intesa San Paolo
  • Heartstone
  • Blizard

Guarda la cartina: https://maps2018.luccacomicsandgames.com/

Quali abbiamo fatto noi?

Ovviamente vedere tutto in una sola giornata è impossibile ma abbiamo cercato di concertare più padiglioni possibili! Abbiamo visitato Worner Bros, Netflix, Kingdom Hearts e japan town. Il fatto di avere optato per un giorno infrasettimanale ha aiutato ad evitare file chilometriche che invece erano piuttosto scorrevoli.

Il tempo, previsto piovoso e pessimo, si è invece rivelato piacevolmente soleggiato e questo ha contribuito a rendere la giornata davvero bella!

Condivido qui una bella frase che riassume bene lo spirito di Lucca Comics:

“Lucca.
Lucca non è una fiera.
Lucca è un’idea, una sensazione, un ritrovo.
Un momento in cui la fantasia prende il posto del “normale”.
E al diavolo chi dice che i problemi del mondo (dell’Italia) non si combattono leggendo i giornalini o vestendosi da cartoni animati.
Ecchissenefrega.
Forse è proprio esplorando quei mondi fantastici e quei personaggi fuori dall’ordinario che si riesce a rimanere ancorati alla realtà.”

Bando alle ciance, ecco le foto!

 

Maniac

Diciamolo, Netflix ci sa proprio fare e Maniac ci ha ripagati della lunga attesa.

maniac1

Ci troviamo in America, in un tempo non ben definito che appare un mix tra gli anni 80 ed un presente distropico, dove la statua della libertà è diversa dall’attuale e dove esiste Adbuddy, delle non meglio specificate entità che ti possono aiutare finanziariamente nei momenti di difficoltà.  Owen e Annie non si conoscono e conducono vite diverse ma accomunate dalla presenza di dolore. Owen ha un passato schizofrenico, vede messaggi che lo convincono a credersi colui che salverà il mondo e viene trattato dalla sua ricca famiglia e dai suoi fratelli come un pazzo e ricattato. Annie si ritiene responsabile della morte della sorella, avvenuta dopo una forte discussione, che non le ha mai permesso di dirle quanto tenesse in realtà a lei.

maniac2

Annie (Emma Stone) per superare il dolore diviene dipendente da un farmaco, utilizza tutti i propri risparmi per procurarselo e quando scopre che in città è in corso un esperimento proprio su questo farmaco fa carte false per entrare tra le cavie. Owen invece viene contattato perché ritenuto un soggetto interessante. I due si inontrano proprio durante questo bizzarro esperimento che li porterà ad assumere quello che dovrebbe essere il farmaco-risposta al dolore psicologico. Sullo sfondo troviamo un’equipe medica comandata da un gigantesco computer con intelligenza artificiale che registra le menti dei partecipanti durante gli esperimenti.

maniac3

Non posso continuare altrimenti cadrei in pesanti spoiler ma vi dico solo che questa serie mi è panciuta moltissimo e mi ha tenuta incollata allo schermo dall’inizio alle fine. Amo tutte le pellicole che trattano di psicologia e che hanno risvolti psicologici e qui, dall’inizio alle fine, ci si immerge nelle menti dei partecipanti, scoprendo, passo dopo passo, i loro più intimi segreti senza mai annoiarsi. Il colpo di scena per niente scontato è dietro l’angolo e il finale vi sorprenderà!

maniac4

Sara

Small foot: il mio amico delle nevi

Ieri sera mi sono guardata Small foot: il mio amico delle nevi, dopo averne sentito parlare positivamente sui social.

Ci troviamo sull’Himalaya, anzi, sulla cima più alta dell’Himalaya dove vive una società complessa e avanzata di yeti che divina le pietre e crede fermamente che al di sotto della fitta coltre di nubi che li circonda vi sia il nulla.

sm2

Migo è un giovane yeti il cui padre svolge un ruolo molto importante: suonare, sbattendo con la testa, il gong che permette alle “grande lumaca rossa” di sorgere.

Durante un allenamento per prendere il posto del padre, Migo sbaglia la mira del gong e finisce sbalzato per sbaglio lontano dalla città dove assiste ad un incidente aereo e incontra uno small foot, un umano!

Eccitato per la scoperta torna al villaggio e chiama a raccolta la popolazione per portarla nel luogo del disastro che nel frattempo è scomparso cadendo da un dirupo. Viene deriso e il capo del villaggio, il Guardapietre lo deride, affermando che sicuramente doveva aver visto uno yak ed essersi confuso.

La figlia del Guardapietre e altri “strambi” del villaggio hanno creato un club chiamato SES e cercano presenze di small foot, i ragazzi coinvolgono Migo nella loro missione e lo calano oltre le nubi profonde… facendolo arrivare in un pub dove Migo farà l’incontro di Percy, regista di documentari squattrinato alla ricerca di uno scoop.

sm3

Da qui si susseguono immagini movimentate di fraintendimenti tra Migo e Percy, che parlano lingue diverse e all’inizio non si capiscono.

Non voglio spoilerare altro ma vi dico solo che mi è piaciuto molto questo film perché aiuta a riflettere sui pregiudizi, su quanto possano essere pericolosi e quanto il dialogo possa essere utile per contribuire a creare pace e reciproco rispetto.

sm

Consigliato!

Sara

Gli incredibili 2

Finalmente dopo 14 anni ecco il secondo modo capitolo de “Gli incredibili” abbiamo atteso tanto ma ne è valsa la pena!

I super sono fuori legge e se vogliono aiutare la popolazione devono farlo nell’ombra.

1D623538-90F3-4FD5-A053-FF3D31F113F8.jpeg

Un ricco imprenditore e la sorella vogliono far tornare di moda i super e per farlo sono interessati ad utilizzare  Elasticgirl come testimonial. La donna parte per una missione in una delle città con più criminalità e inizia a dare la caccia ai cattivi.

9C260C7F-D6E7-4662-8ED1-F7500AB75A9A

Si aggira per la città un malvagio in grado di manipolare le menti tramite l’utilizzo di schermi. Elasticgirl si troverà a lottare contro questo oscuro personaggio… che non è come sembra.

Ma mentre lei è in missione chi si occupa della casa e dei figli? Mr incredibile si trova nei panni di padre casalingo con tutti i problemi che la quotidianità può procurare.

17C7E4C4-6D44-42C4-9A66-D6E9760FA31E

Anche l’ultimogenito Jack Jack serba delle belle sorprese! Ma non spoilero!!

Andate a vederlo, ne vale la pena!

3274B677-ADBE-4813-90C1-43C5BBBC8509

Sara

Modena NERD!

Metà settembre è sinonimo di Modena Nerd! La fiera che ogni anno porta il mondo nerd a Modena Fiere! Non potevamo di certo mancare ad un evento incentrato su fumetti, manga, film, cosplay… e molto altro!

39B3C719-F9BA-41D3-9CEA-C598E21A49D9

Peró… c’è un peró.

Se per la prima volta tutti i padiglioni della fiera sono stati occupati dai vari stand e uno intero dedicato ai concerti (Domenica c’è stata Cristina D’Avena!) soltanto uno è stato dedicato ai fumetti. Uno intero ad esibizioni di cosplay e dimostrazioni di attività sportive “un po’ nerd” tipo il wrestling femminile (?). L’anno scorso ben due padiglioni furono dedicati ai fumetti.

Eccellenti come sempre i ragazzi della Panini, portatori di novità, assente lo stand della JPop malgrado su Instagram avessero fatto pubblicità della partecipazione.

Prezzi classici da fiera (alti), tanti gli stand di rivenditori e negozi, presenti anche due  tatuatori e tanti gli spazi dei fumettisti e dedicati al gaming.

36EB1C48-6611-4663-A13F-D3DFF0284D99

Ho provato è scoperto una cosa buonissima, il bubble tea! Un tè con dentro delle palline gelatinose che contengono a loro volta del succo, diverso da quello del tè. È possibile scegliere il gusto del tè e anche quello delle palline tra tantissi gusti alla frutta.

4679A5E4-9F61-49FC-A24D-81B9D99DD7CC

Molte persone ma pochissimi cosplayer il sabato, una marea di gente e tanti  cosplayer la domenica.

Ci aspettavamo più fumetti!

Sara