Titans – I nostri eroi sono cresciuti

Titans è una serie televisiva statunitense basata sul fumetto della DC Comics, Giovani Titani. La prima stagione, composta da 11 episodi, è stata pubblicata sul servizio di streaming on demand DC Universe dal 12 ottobre 2018. In Italia invece la serie è stata pubblicata su Netflix dall’11 gennaio 2019.

Come suggerito dal titolo, abbiamo a che fare con i Teen Titans, supergruppo giovanile tradizionalmente guidato da Robin, spalla di Batman. In questa serie noi però conosciamo il ragazzo dietro la maschera ovvero Dick Grayson. Nel corso della storia poi appariranno al suo fianco gli altri titans (anche se non tutti) che, per chi non lo sapesse, sono Raven, Starfire e Beast Boy. Ho utilizzato la frase nel corso della storia perchè prima di vederli tutti insieme come squadra dobbiamo aspettare giusto qualche puntata (e vi assicuro che io non vedevo l’ora che succedesse).

Risultati immagini per Titans netflix
La mia faccia nel corso dell’attesa!

La trama della serie è quasi tutta incentrata sulla storia di Rachel, (ovvero Corvina se anche voi come me amate i Teen Titans GO!) una giovane che nasconde dentro di sé un potere dalle fattezze demoniache che, per qualche motivo, sarà il punto focale della serie che darà l’inizio a un intrigo che ne farà a pezzi la vita e, in parte, la psiche. Accanto a lei Dick Grayson, ormai un Robin adulto e tormentato, che sente su di sé il peso di una maschera che, col tempo, ne ha cambiato il carattere rendendolo cinico e violento, nonché una Starfire priva di memoria ed un Beast Boy ancora incapace di trovare il proprio posto nel mondo…

Immagine correlata

La cosa che più ci tengo a dirvi però è che questa serie non è assolutamente come i teen titans che siamo abituati a vedere in tv. Qui i titans sono cupi e la serie è molto più Dark di quanto mi aspettassi. Per molti versi mi ha ricordato molto la serie “Gotham” e anche gli scenari che vediamo sono molto più crudi e violenti di quanto mi aspettassi. In certe scene mi sono venuti i brividi e mi sono dovuta coprire gli occhi! MA l’ho trovata in un certo senso anche perfetta perchè qui non esiste un mondo fatato, per così dire, e i personaggi vivono una vita vera con problemi reali. Ho apprezzato la scelta di Anna Diop per la parte di Starfire, lei è riuscita a dargli un tono più sicuro e adulto, e diciamocelo anche meno svampita nonostante la memoria scomparsa.

Risultati immagini per Titans starfire gif

Al contrario non ho provato la stessa simpatia per Rachel, Teagan Croft, perchè rispetto alla Corvina dei cartoni è più spaventata che spaventosa.

Immagine correlata

 

E voi l’avete vista o avete intenzione di vederla?

Fatecelo sapere nei commenti!

 

Nana Rossa

Annunci

Dc Legends of Tomorrow – e noi ci siamo!

Dc legends of tomorrow l’ho trovata per caso su Netflix molto tempo fa, poi nel tempo mi sono dimenticata di scrivere una recensione, così adesso che è uscita la seconda stagione ne approffitto per raccontarvela. Premettendo che per me la “faida” DC e Marvel, viene comunque vinta dalla Marvel, questa serie tv però merita di essere vista perchè è coinvolgente e piena di colpi di scena!

Risultati immagini per dc tomorrow legends

La prima stagione si apre sullo scenario dell’anno 2166, dove Vandal Savage ha conquistato con successo l’intero pianeta.

Immagine correlata

Nel tentativo di salvare l’umanità, il viaggiatore del tempo Rip Hunter, viaggia indietro nell’anno 2016 per reclutare un gruppo di supereroi e supercriminali con cui fermare l’ascesa di Savage al potere. Qui noi facciamo la consocenza di Sarah Lance (White Canary), Ray Palmer (Atom), Jefferson Jackson e il dr. Martin Stein (Firestorm), Mick Rory (Heat Wawe), Leonard Snart (Capitan Cold), e la coppia immortale che comprende Carter Hall (Hawkman) e Kendra Saunders (Hawkgirl).

Immagine correlata

Assemblata la squadra, Hunter rivela loro che in futuro saranno delle leggende e che devono aiutarlo a sconfiggere Savage nel passato, infatti Arrow e Flash, pur avendolo ucciso, non lo hanno eliminato permanentemente dato che è risorto. Nel corso della storia, infatti, scopriamo che esiste una sola persona e una sola arma che può ucciderlo definitavamente. Il gruppo viaggia fino all’anno 1975 per parlare con il professor Boardman, uno dei maggiori esperti di Vandal Savage, per ottenere assistenza nell’individuazione di Savage. Oltre a fornire informazioni su Savage, Boardman rivela anche che egli è il figlio di Kendra e Carter da una delle loro vite passate.

Risultati immagini per dc legends of tomorrow bordeam

Nel frattempo, un cacciatore di taglie che viaggia nel tempo denominato Chronos attacca la nave di Hunter, la Waverider. Il team è in grado di riorganizzarsi e fuggire, ma non prima che il Professor Boardman venga ferito e muoia. L’attacco costringe Hunter a rivelare che Chronos da loro la caccia per aver rubato la nave temporale e per essere andato in missione contro la volontà dei Time Masters e anche che parte della sua ricerca si basa sul suo desiderio di vendetta visto che Savage gli ha ucciso moglie e figlio nel suo tempo e quindi lo stesso Rip cerca di cambiare gli eventi. Lui ci dà anche un altra nostizia “bomba”,  rivelando al suo team di eroi di averli reclutati perché non hanno mai avuto un grande impatto nella storia. Il gruppo deluso dalla sconcertante verità decide di combattere ugualmente, perché se cambiano il futuro di Rip forse saranno veramente delle leggende.

La prima stagione si conclude con un avvertimento di Rex Tyler della JSA (Justice Society of America) di non tornare nel 1942.

Immagine correlata

 

Ora che sapete un pò la storia passiamo alla descrizione del resto:ho trovato che tutto fosse molto ben delinato e che la trama seguisse un filo abbastanza logico. Non mancano certo le storie d’amore, ma almeno qui sono meno smielate e più eroiche. Il cast l’ho trovato interessante e mi è piaciuto un sacco che come attore protagonista abbiano scelto Arthur Darvill, venuto a mia conoscenza come Rory Williams in Doctor Who. Ho trovato carino che l’uomo da sempre innamorato di Amy Pond, che veniva (soprattutto all’inizio) ignorato da lei per un viaggiatore del tempo, ovvero il Dottore, sia diventato egli stesso un viaggiatore del tempo.

Risultati immagini per doctor who rory williams e amy

La recitazione, la trama, il girato e successivamente il montato di ogni puntata non risultano noise ma al contrario riescono a tenerti attacato allo schermo per tutta la durata della stagione. Colpi di scena che sono davvero dei colpi per chi segue dall’inizio alla fine, cose che non penseresti mai accadono quando mai non te l’aspetti… Insomma io non so più come spiegarmi per dirvi una cosa semplice, è BELLISSIMA!

Dovete Assolutamente guardarla e godervi ogni episodio con tutte le emozioni che questa serie vi darà e lascierà nel momento in cui finirà!

Ora bando alle ciance vi saluto perchè come detto all’inizio di questo articolo Netflix ha fatto uscire la seconda stagione ed è ora che io me la guardi!

Vi lascio l’ultima chicca che a me ha fatto sorridere, capirete anche da soli e nel caso non la capiste SHAME! 🔔

 

Immagine correlata

 

Nana Rossa

ACQUAMAN – occhio agli spoiler!

Acquaman è un film del 2018 uscito in Italia il 1 gennaio 2019.

Come cominciare il nuovo anno con il botto!

Immagine correlata

(Gif del fumetto DC Acquaman)

Basato sul personaggio di Aquaman della DC Comics, il film è prodotto dalla Warner Bros. assieme alla DC Entertainment ed è il sesto film del DC Extended Universe. Il cast del film è pieno di guess star famose, infatti troviamo Nikol Kidman nel ruolo di regina Atlanna, ovvero la madre di Acquaman, interpretato da Jason Momoa, Amber Heard che interpreta Mera, la Figlia di re Nereus, Willem Dafoe che interpreta Volko capo consulente scientifico di Atlantide e mentore di Arthur, Dolph Lundgren: re Nereus della nazione sottomarina di Xebel , Patrick Wilson ovvero Orm Marius, fratellastro di Aquaman e reggente di Atlantide, e molti altri

Risultati immagini per aquaman

Prima di raccontarvi la trama vi voglio solo dire che per me è stato il primo film bello della DC e non solo per il cast di attori ma anche per come è stato girato il film: le musiche, la scelte delle scenografie ecc. E la mia parte non obbiettiva ringrazia moltissimo il fatto di aver scelto Jason Momoa nella parte da protagonista.

Immagine correlata
Inserisci una didascalia

Siamo a Boston nel 1985 e la prima scena si apre su un faro. Il guardiano del faro Thomas Curry trova una donna sul suo ponte che si scopre essere Atlanna, regina di Atlantide, sfuggita da essa per evitare di sposare il futuro re di Atlandide Barox. I due si innamorano e coronano il loro amore con la nascita del primogenito della regina Arthur. Un giorno i tre vengono attaccati dalle guardie atlandidee, che vogliono portare con se Atlanna e dopo uno scontro tra esse, nel quale i tre ne escono vincenti, Atlanna è costretta a scappare, lasciando Arthur nelle mani di Thomas per poterlo proteggere.

Risultati immagini per regina di atlandide acquaman

Arthur cresce imparando in segreto da Vulko, consigliere del re e di suo figlio Orm, i segreti di Atlantide, ma da adulto preferisce stare lontano dalla città sommersa e si limita a compiere gesta eroiche in mare, come salvare un sottomarino da un team di pirati. Qui finisce per lasciare morire uno di loro e il figlio giura vendetta, tanto da allearsi con il fratellastro di Arthur, Orm.

Risultati immagini per orm aquaman

Nel mentre la figlia di Re Nereus, Mera, cerca di convincere Arthur ad abbracciare il suo retaggio di regale atlantideo per scongiurare una guerra, ma per riuscire in questo piano sarà necessario ritrovare il perduto tridente di Atlan.

Immagine correlata

Da questo momento in poi tutto il film si basa sulla ricerca del sacro tridente che ha dentro di se il potere di tutti i mari. Passando per il grande mare desertico

Risultati immagini per aquaman

Fino alla nostra Sicilia, dove finalmente inizieranno a far combaciare i pezzi del puzzle che poi li porteranno alla fase finale della ricerca…

 

Non vi voglio svelare più nulla perchè per me è giusto che voi vi godiate il film, così come ho fatto io al cinema.

 

Ve lo consiglio perchè non è solo pieno di azione e di Jason Momoa, ma anche perchè per una volta questo eroe è davvero un eroe, non uno con armatura di led o super pompato (cit. di altri film DC). Mi sono trovata immersa in un mondo fantastico che mi ha fatto venire voglia di nuotare negli oceani e conoscere tutti i segreti di Atlandide e, per dirla proprio tutta, non vedo l’ora che esca il seguito!

Risultati immagini per aquaman con il tridente

 

AH DIMENTICAVO non andatevene appena cominciano i titoli, ma aspettate li seduti… non ve ne pentirete!

Risultati immagini per aquamangif

 

Nana rossa

The Seven Deadly Sins

The Seven Deadly Sins è un manga scritto da Nakaba Suzuki, il punto d’incontro tra due diverse concezioni: l’epica cavalleresca del ciclo arturiano, con la contaminazione della cultura nipponica. Quest’opera fantastica io l’ho trovata facendo zapping OVVIAMENTE su Netflix.

Risultati immagini per seven deadly sins

 

Questo anime narra la storia dei Sette Cavalieri più forti del regno, accusati di aver tradito i loro compagni con lo scopo di rovesciare il regno di Lionesse, venendo alla fine sconfitti dai restanti Cavalieri Sacri. Con il passare degli anni la loro presunta sconfitta sembra non essere più molto credibile e, pian piano, cominciano a diffondersi voci e leggende che vorrebbero i sette traditori ancora vivi, dispersi da qualche parte per il regno. La vera storia inizia 10 anni dopo questi incredibili avvenimenti, quando un enorme cavaliere in un pesante armatura arrugginita varca la soglia della taverna Boar Hat e procede per tre stagioni (a breve la quarta!) senza mai farvi lasciare lo schermo.

Risultati immagini per seven deadly sins

Fin da subito ho notato una certa somiglianza con Fairy Tail, lo shonen fantasy di Hiro Mashima, al quale si avvicina non solo per i disegni ma anche per le atmosfere, la comicità e l’ambientazione (Che io tra l’altro vi consiglio perchè in breve tempo è diventato uno dei mieie anime preferiti!).

Risultati immagini per fairy tail

Questo anime mi ha catturato nel vero senso della parola, grazie ad una trama ben scritta e resa coinvolgente anche con colpi di scena inaspettati.

Risultati immagini per sette peccati capitali anime

Ovviamente anche qui i momenti comici e divertenti ci sono grazie anche a Meliodas e al suo maiale parlante Hawk.

Risultati immagini per sette peccati capitali anime

La cosa che più mi ha colpito è la caratterizzazione dei personaggi e di come ognuno di loro sia studiato nei minimi particolari, e non arlo solo dei protagonisti ma anche di quelli secondari. Non mancano inoltre creature magiche come giganti, fate, maghi, demoni e tanti cavalieri dotati di incredibili poteri, i quali daranno vita a combattimenti sublimi.

Nana Rossa

Lucca Comics & Games 2018 – Heroes

Giovedì 1 Novembre siamo andati a Lucca comics che quest’anno è incentrato sugli eroi made in Italy!

Nel caso non lo sappiate, tutta la città, per 4 giorni si trasforma completamente diventando la seconda fiera del settore più importante al mondo (la prima è quella di Tokyo) e una delle cose che ogni anno non smettono mai di farmi sorridere sono i negozi, soprattutto quelli storici, come per esempio le salumerie, che affittano per quei giorni il locale a venditori di gadget e pupazzetti.

Ma veniamo al dunque, quali padiglioni e stand c’erano? Tantissimi e rimanere delusi era impossibile:

  • Netflix
  • Bandai
  • Warner Bros
  • Kingdom Hearts
  • Japan Town
  • Tim
  • Panini
  • Banpresto
  • Anime factory
  • Jungle
  • Redbull
  • Sergio Bonelli Editore
  • Tex
  • Infinity
  • The Walking Dead
  • Tech Princess
  • Nvidia
  • Esp
  • Euronics
  • Hasbro
  • Rebel Region
  • The bit district
  • Spiderman
  • Nintendo
  • Esl
  • Intesa San Paolo
  • Heartstone
  • Blizard

Guarda la cartina: https://maps2018.luccacomicsandgames.com/

Quali abbiamo fatto noi?

Ovviamente vedere tutto in una sola giornata è impossibile ma abbiamo cercato di concertare più padiglioni possibili! Abbiamo visitato Worner Bros, Netflix, Kingdom Hearts e japan town. Il fatto di avere optato per un giorno infrasettimanale ha aiutato ad evitare file chilometriche che invece erano piuttosto scorrevoli.

Il tempo, previsto piovoso e pessimo, si è invece rivelato piacevolmente soleggiato e questo ha contribuito a rendere la giornata davvero bella!

Condivido qui una bella frase che riassume bene lo spirito di Lucca Comics:

“Lucca.
Lucca non è una fiera.
Lucca è un’idea, una sensazione, un ritrovo.
Un momento in cui la fantasia prende il posto del “normale”.
E al diavolo chi dice che i problemi del mondo (dell’Italia) non si combattono leggendo i giornalini o vestendosi da cartoni animati.
Ecchissenefrega.
Forse è proprio esplorando quei mondi fantastici e quei personaggi fuori dall’ordinario che si riesce a rimanere ancorati alla realtà.”

Bando alle ciance, ecco le foto!

 

Modena NERD!

Metà settembre è sinonimo di Modena Nerd! La fiera che ogni anno porta il mondo nerd a Modena Fiere! Non potevamo di certo mancare ad un evento incentrato su fumetti, manga, film, cosplay… e molto altro!

39B3C719-F9BA-41D3-9CEA-C598E21A49D9

Peró… c’è un peró.

Se per la prima volta tutti i padiglioni della fiera sono stati occupati dai vari stand e uno intero dedicato ai concerti (Domenica c’è stata Cristina D’Avena!) soltanto uno è stato dedicato ai fumetti. Uno intero ad esibizioni di cosplay e dimostrazioni di attività sportive “un po’ nerd” tipo il wrestling femminile (?). L’anno scorso ben due padiglioni furono dedicati ai fumetti.

Eccellenti come sempre i ragazzi della Panini, portatori di novità, assente lo stand della JPop malgrado su Instagram avessero fatto pubblicità della partecipazione.

Prezzi classici da fiera (alti), tanti gli stand di rivenditori e negozi, presenti anche due  tatuatori e tanti gli spazi dei fumettisti e dedicati al gaming.

36EB1C48-6611-4663-A13F-D3DFF0284D99

Ho provato è scoperto una cosa buonissima, il bubble tea! Un tè con dentro delle palline gelatinose che contengono a loro volta del succo, diverso da quello del tè. È possibile scegliere il gusto del tè e anche quello delle palline tra tantissi gusti alla frutta.

4679A5E4-9F61-49FC-A24D-81B9D99DD7CC

Molte persone ma pochissimi cosplayer il sabato, una marea di gente e tanti  cosplayer la domenica.

Ci aspettavamo più fumetti!

Sara

 

L’Attacco dei Giganti – Una serie da non perdere

Oggi vi voglio parlare di una serie anime che non solo mi è piaciuta un sacco, ma ci ho anche lasciato il cuore alla fine della seconda stagione. Non è una storia d’amore anzi una storia davvero cruda e violenta. Ho iniziato a vedere i cosplay di questa serie un anno fa circa, e da allora ho sempre pensato ma chissà chi sono e cosa significa. Beh ora lo so. Loro erano dei soldati e dei fieri combattenti di… L’ATTACCO DEI GIGANTI!

Risultati immagini per attacco dei giganti

L’attacco dei giganti, ovvero  Shingeki no kyojin per chi ama le cose Originali,  nasce come manga dark fantasy post apocalittico scritto e disegnato da Hajime Isayama. Da noi in Italia il manga arriva nel Marzo del 2012 editata da Planet Manga della Panini Comics. Ovviamente dal manga è stato tratto, anche grazie a Wit Studio in collaborazione con Production I.G, diretto da Tetsurō Araki (conosciuto dalle folle anche per il suo lavoro precedente Death note). Sono andate online 2 serie tv dal 2013 al 2017 con i film cinematografici riassuntivi ed è prevista una terza stagione invece per la primavera (rumors) del 2018.  Vi voglio solo dire che ha ottenuto da subito un successo strepitoso e infatti è stato uno dei manga che ha ottenuto una nomination per il premio Manga Manga Taishō nel 2011, ha vinto il Premio Kodansha per i manga nella categoria miglior manga per ragazzied è stato nominato alla sedicesima e alla diciottesima edizione del Premio culturale Osamu Tezuka.

L-attacco-dei-giganti-volume-22-variant-cover-by-Marco-Checchetto

La storia è ambientato in un medioevo post apocalittico, in una zona del mondo imprecisato, (sembrerebbe nord Europa ma non è chiarissimo). Sono stati eretti tre cerchie di mura alte 50m che dividono gli umani dai giganti. Le cerchie hanno nomi femminili e sono Wall Marie (esterno), Wall Rose (intermedio) e il Wall Sina (interno). Più ci si dirige all’interno e più la sicurezza e le condizioni di vita sono migliori anche a seconda dello status (nel Wall Sina vivevamo soltanto i benestanti).

Immagine correlata

All’interno di queste mura facciamo la conoscenza dei nostri protagonisti. Eren è un ragazzino che vive con la sua famiglia e Mikasa nelle mura più esterne della città, osservando con ammirazione i soldati del Corpo di Ricognizione che periodicamente esplorano i territori limitrofi con scarso successo. Qui gli umani vivevano da c.a cent’anni in pace e armonia,  quando all’improvviso  compare un gigante dalle dimensioni mai viste che abbatte le mura delle città permettendo l’incursione di un’orda di giganti. Ed è qui, in questo preciso istante che Eren vede con i suoi occhi la ferocia e la distruzione portata dai Giganti e, dopo aver  assistito alla tragica morte della madre,  giura di vendicarsi  di quelle abominevoli creature a qualunque costo.

 

Risultati immagini per attacco dei giganti recensioni

Entra così nell’esercito e inizia così la sua battaglia contro i Giganti. Da questo momento in poi la storia dei nostri eroi inizierà come un fiume in piena tra azione e storie di umanità che mi hanno portato ad amare questa saga. Non ho mai letto i manga ma so che essendo loro più avanti con la storia vi potranno dare anche emozioni più forti.

Voglio concludere qui l’articolo non solo perché se continuassi vi farei uno spoiler dopo l’altro ma perchè spero che leggendo questo articolo possa insinuarsi in voi un pò di curiosità… Sappiate che succederanno molte cose alcune pazzesche!

l-attacco-dei-giganti-stagione-3-annunciato-simulcast-vvvvid-v3-337415-1280x720

Nana Rossa