Lucifero va in vacanza

Lucifer è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2016 e creata da Tom Kapinos, lo stesso ideatore di Californication. Questa serie è la versione televisiva del fumetto pubblicato dalla Vertigo con protagonista Lucifer, ovvero il diavolo.

Risultati immagini per lucifer gif

La serie parla (come dice il titolo) di Lucifero, l’angelo caduto che domina l’inferno, che decide di prendersi una pausa dal suo ruolo e di arrivare sulla Terra. Qui sulla terra lui ha sembianze umane e molto affascinanti, tranne quando si arrabbia! Ora è il proprietario, insieme alla sua custode maze, del Lux, famoso night club nella città della perdizione Los Angeles.

Immagine correlata

Qui lui impara a conoscere il genere umano e a divertirsi con essi anche se viene seguito da suo fratello l’angelo Amenadiel che vuole riportarlo all’inferno, per riprendere le redini del suo regno. Lui rifiuta e gli spiega di essere stanca di quella vita. Nonostante tutto il fratello continua imperterriterito per riuscire a non far infuriare anche il padre, Dio.

Risultati immagini per lucifer

La vita di lucifer cambierà quando incontrerà Chloe, polizziotta divorziata e con una figlia piccola che indaga sull’omicidio di un amica di Lucifer. Daei  qui infatti il Diavolo comincerà a indagare con lei di altri casi, appasionandosi alla routine della donna e degli umani.

Immagine correlata

​Tra indagini, problemi familiari e rapporti turbolenti tra padre e figlio, i tredici episodi della prima stagione scorrono tutti d’un fiato grazie al mix di umorismo, romanticismo e scene d’azione.

 

Immagine correlata

Io ve la consiglio per passare una serata divertendovi e scoprendo un nuovo lato del Diavolo!

 

Nana Rossa

 

Annunci

Titans – I nostri eroi sono cresciuti

Titans è una serie televisiva statunitense basata sul fumetto della DC Comics, Giovani Titani. La prima stagione, composta da 11 episodi, è stata pubblicata sul servizio di streaming on demand DC Universe dal 12 ottobre 2018. In Italia invece la serie è stata pubblicata su Netflix dall’11 gennaio 2019.

Come suggerito dal titolo, abbiamo a che fare con i Teen Titans, supergruppo giovanile tradizionalmente guidato da Robin, spalla di Batman. In questa serie noi però conosciamo il ragazzo dietro la maschera ovvero Dick Grayson. Nel corso della storia poi appariranno al suo fianco gli altri titans (anche se non tutti) che, per chi non lo sapesse, sono Raven, Starfire e Beast Boy. Ho utilizzato la frase nel corso della storia perchè prima di vederli tutti insieme come squadra dobbiamo aspettare giusto qualche puntata (e vi assicuro che io non vedevo l’ora che succedesse).

Risultati immagini per Titans netflix
La mia faccia nel corso dell’attesa!

La trama della serie è quasi tutta incentrata sulla storia di Rachel, (ovvero Corvina se anche voi come me amate i Teen Titans GO!) una giovane che nasconde dentro di sé un potere dalle fattezze demoniache che, per qualche motivo, sarà il punto focale della serie che darà l’inizio a un intrigo che ne farà a pezzi la vita e, in parte, la psiche. Accanto a lei Dick Grayson, ormai un Robin adulto e tormentato, che sente su di sé il peso di una maschera che, col tempo, ne ha cambiato il carattere rendendolo cinico e violento, nonché una Starfire priva di memoria ed un Beast Boy ancora incapace di trovare il proprio posto nel mondo…

Immagine correlata

La cosa che più ci tengo a dirvi però è che questa serie non è assolutamente come i teen titans che siamo abituati a vedere in tv. Qui i titans sono cupi e la serie è molto più Dark di quanto mi aspettassi. Per molti versi mi ha ricordato molto la serie “Gotham” e anche gli scenari che vediamo sono molto più crudi e violenti di quanto mi aspettassi. In certe scene mi sono venuti i brividi e mi sono dovuta coprire gli occhi! MA l’ho trovata in un certo senso anche perfetta perchè qui non esiste un mondo fatato, per così dire, e i personaggi vivono una vita vera con problemi reali. Ho apprezzato la scelta di Anna Diop per la parte di Starfire, lei è riuscita a dargli un tono più sicuro e adulto, e diciamocelo anche meno svampita nonostante la memoria scomparsa.

Risultati immagini per Titans starfire gif

Al contrario non ho provato la stessa simpatia per Rachel, Teagan Croft, perchè rispetto alla Corvina dei cartoni è più spaventata che spaventosa.

Immagine correlata

 

E voi l’avete vista o avete intenzione di vederla?

Fatecelo sapere nei commenti!

 

Nana Rossa

The Seven Deadly Sins

The Seven Deadly Sins è un manga scritto da Nakaba Suzuki, il punto d’incontro tra due diverse concezioni: l’epica cavalleresca del ciclo arturiano, con la contaminazione della cultura nipponica. Quest’opera fantastica io l’ho trovata facendo zapping OVVIAMENTE su Netflix.

Risultati immagini per seven deadly sins

 

Questo anime narra la storia dei Sette Cavalieri più forti del regno, accusati di aver tradito i loro compagni con lo scopo di rovesciare il regno di Lionesse, venendo alla fine sconfitti dai restanti Cavalieri Sacri. Con il passare degli anni la loro presunta sconfitta sembra non essere più molto credibile e, pian piano, cominciano a diffondersi voci e leggende che vorrebbero i sette traditori ancora vivi, dispersi da qualche parte per il regno. La vera storia inizia 10 anni dopo questi incredibili avvenimenti, quando un enorme cavaliere in un pesante armatura arrugginita varca la soglia della taverna Boar Hat e procede per tre stagioni (a breve la quarta!) senza mai farvi lasciare lo schermo.

Risultati immagini per seven deadly sins

Fin da subito ho notato una certa somiglianza con Fairy Tail, lo shonen fantasy di Hiro Mashima, al quale si avvicina non solo per i disegni ma anche per le atmosfere, la comicità e l’ambientazione (Che io tra l’altro vi consiglio perchè in breve tempo è diventato uno dei mieie anime preferiti!).

Risultati immagini per fairy tail

Questo anime mi ha catturato nel vero senso della parola, grazie ad una trama ben scritta e resa coinvolgente anche con colpi di scena inaspettati.

Risultati immagini per sette peccati capitali anime

Ovviamente anche qui i momenti comici e divertenti ci sono grazie anche a Meliodas e al suo maiale parlante Hawk.

Risultati immagini per sette peccati capitali anime

La cosa che più mi ha colpito è la caratterizzazione dei personaggi e di come ognuno di loro sia studiato nei minimi particolari, e non arlo solo dei protagonisti ma anche di quelli secondari. Non mancano inoltre creature magiche come giganti, fate, maghi, demoni e tanti cavalieri dotati di incredibili poteri, i quali daranno vita a combattimenti sublimi.

Nana Rossa

Lucca Comics & Games 2018 – Heroes

Giovedì 1 Novembre siamo andati a Lucca comics che quest’anno è incentrato sugli eroi made in Italy!

Nel caso non lo sappiate, tutta la città, per 4 giorni si trasforma completamente diventando la seconda fiera del settore più importante al mondo (la prima è quella di Tokyo) e una delle cose che ogni anno non smettono mai di farmi sorridere sono i negozi, soprattutto quelli storici, come per esempio le salumerie, che affittano per quei giorni il locale a venditori di gadget e pupazzetti.

Ma veniamo al dunque, quali padiglioni e stand c’erano? Tantissimi e rimanere delusi era impossibile:

  • Netflix
  • Bandai
  • Warner Bros
  • Kingdom Hearts
  • Japan Town
  • Tim
  • Panini
  • Banpresto
  • Anime factory
  • Jungle
  • Redbull
  • Sergio Bonelli Editore
  • Tex
  • Infinity
  • The Walking Dead
  • Tech Princess
  • Nvidia
  • Esp
  • Euronics
  • Hasbro
  • Rebel Region
  • The bit district
  • Spiderman
  • Nintendo
  • Esl
  • Intesa San Paolo
  • Heartstone
  • Blizard

Guarda la cartina: https://maps2018.luccacomicsandgames.com/

Quali abbiamo fatto noi?

Ovviamente vedere tutto in una sola giornata è impossibile ma abbiamo cercato di concertare più padiglioni possibili! Abbiamo visitato Worner Bros, Netflix, Kingdom Hearts e japan town. Il fatto di avere optato per un giorno infrasettimanale ha aiutato ad evitare file chilometriche che invece erano piuttosto scorrevoli.

Il tempo, previsto piovoso e pessimo, si è invece rivelato piacevolmente soleggiato e questo ha contribuito a rendere la giornata davvero bella!

Condivido qui una bella frase che riassume bene lo spirito di Lucca Comics:

“Lucca.
Lucca non è una fiera.
Lucca è un’idea, una sensazione, un ritrovo.
Un momento in cui la fantasia prende il posto del “normale”.
E al diavolo chi dice che i problemi del mondo (dell’Italia) non si combattono leggendo i giornalini o vestendosi da cartoni animati.
Ecchissenefrega.
Forse è proprio esplorando quei mondi fantastici e quei personaggi fuori dall’ordinario che si riesce a rimanere ancorati alla realtà.”

Bando alle ciance, ecco le foto!

 

Maniac

Diciamolo, Netflix ci sa proprio fare e Maniac ci ha ripagati della lunga attesa.

maniac1

Ci troviamo in America, in un tempo non ben definito che appare un mix tra gli anni 80 ed un presente distropico, dove la statua della libertà è diversa dall’attuale e dove esiste Adbuddy, delle non meglio specificate entità che ti possono aiutare finanziariamente nei momenti di difficoltà.  Owen e Annie non si conoscono e conducono vite diverse ma accomunate dalla presenza di dolore. Owen ha un passato schizofrenico, vede messaggi che lo convincono a credersi colui che salverà il mondo e viene trattato dalla sua ricca famiglia e dai suoi fratelli come un pazzo e ricattato. Annie si ritiene responsabile della morte della sorella, avvenuta dopo una forte discussione, che non le ha mai permesso di dirle quanto tenesse in realtà a lei.

maniac2

Annie (Emma Stone) per superare il dolore diviene dipendente da un farmaco, utilizza tutti i propri risparmi per procurarselo e quando scopre che in città è in corso un esperimento proprio su questo farmaco fa carte false per entrare tra le cavie. Owen invece viene contattato perché ritenuto un soggetto interessante. I due si inontrano proprio durante questo bizzarro esperimento che li porterà ad assumere quello che dovrebbe essere il farmaco-risposta al dolore psicologico. Sullo sfondo troviamo un’equipe medica comandata da un gigantesco computer con intelligenza artificiale che registra le menti dei partecipanti durante gli esperimenti.

maniac3

Non posso continuare altrimenti cadrei in pesanti spoiler ma vi dico solo che questa serie mi è panciuta moltissimo e mi ha tenuta incollata allo schermo dall’inizio alle fine. Amo tutte le pellicole che trattano di psicologia e che hanno risvolti psicologici e qui, dall’inizio alle fine, ci si immerge nelle menti dei partecipanti, scoprendo, passo dopo passo, i loro più intimi segreti senza mai annoiarsi. Il colpo di scena per niente scontato è dietro l’angolo e il finale vi sorprenderà!

maniac4

Sara

Modena NERD!

Metà settembre è sinonimo di Modena Nerd! La fiera che ogni anno porta il mondo nerd a Modena Fiere! Non potevamo di certo mancare ad un evento incentrato su fumetti, manga, film, cosplay… e molto altro!

39B3C719-F9BA-41D3-9CEA-C598E21A49D9

Peró… c’è un peró.

Se per la prima volta tutti i padiglioni della fiera sono stati occupati dai vari stand e uno intero dedicato ai concerti (Domenica c’è stata Cristina D’Avena!) soltanto uno è stato dedicato ai fumetti. Uno intero ad esibizioni di cosplay e dimostrazioni di attività sportive “un po’ nerd” tipo il wrestling femminile (?). L’anno scorso ben due padiglioni furono dedicati ai fumetti.

Eccellenti come sempre i ragazzi della Panini, portatori di novità, assente lo stand della JPop malgrado su Instagram avessero fatto pubblicità della partecipazione.

Prezzi classici da fiera (alti), tanti gli stand di rivenditori e negozi, presenti anche due  tatuatori e tanti gli spazi dei fumettisti e dedicati al gaming.

36EB1C48-6611-4663-A13F-D3DFF0284D99

Ho provato è scoperto una cosa buonissima, il bubble tea! Un tè con dentro delle palline gelatinose che contengono a loro volta del succo, diverso da quello del tè. È possibile scegliere il gusto del tè e anche quello delle palline tra tantissi gusti alla frutta.

4679A5E4-9F61-49FC-A24D-81B9D99DD7CC

Molte persone ma pochissimi cosplayer il sabato, una marea di gente e tanti  cosplayer la domenica.

Ci aspettavamo più fumetti!

Sara

 

Disincanto

Se ne parlava da tanto ma finalmente l’ultima opera del genio di Matt Groening, padre dei gialli Simpson… è qui!

Ci troviamo nel Medioevo e la protagonista è la principessa Bean, una ragazza che ama sbronzarsi e fare festa e che non vuole assolutamente sposarsi e diventare “una principessa per bene”. La ragazza fa presto amicizia con due bizzarri personaggi: un elfo, Elfo e uno spirito maligno, Lucy. I tre ne combinano di tutti i colori in questi primi 10 episodi dalla durata di una mezzora circondati da re, regine, maghi, streghe e bei cavalieri.

dis

Il finale però vi farà commuovere e sperare che… no, NO non posso, non devo spoilerarvi il finale!

Se avete Netflix guardatelo lì, altrimenti è disponibile su “Il genio dello streaming.org”

dis3

Per chi lo ha guardato tutto –> vi è piciuto il finale? T.T

Sara